NATURALMENTE ASTRATTO Omaggio alla carriera artistica di ALBERTO BOSCHI

Date
dal 29 Ottobre 2021 al 31 Ottobre 2021, dal 05 Novembre 2021 al 07 Novembre 2021, dal 12 Novembre 2021 al 14 Novembre 2021, dal 19 Novembre 2021 al 21 Novembre 2021, dal 26 Novembre 2021 al 28 Novembre 2021, dal 03 Dicembre 2021 al 05 Dicembre 2021, dal 10 Dicembre 2021 al 12 Dicembre 2021, dal 17 Dicembre 2021 al 19 Dicembre 2021, dal 24 Dicembre 2021 al 26 Dicembre 2021, dal 31 Dicembre 2021 al 02 Gennaio 2022, dal 07 Gennaio 2022 al 09 Gennaio 2022, dal 14 Gennaio 2022 al 16 Gennaio 2022

Descrizione
Le sale del Museo dei Campionissimi tornano a ospitare una mostra di grande interesse culturale. Si tratta di “Naturalmente Astratto”, un omaggio alla carriera di Alberto Boschi, tra i maggiori artisti del territorio che ha segnato la pittura del secondo Novecento. Per raccontare l’intensa poetica del suo percorso saranno esposte circa 100 tele in un allestimento imponente che potrà essere visitato dal 29 ottobre fino al 15 gennaio 2022.

«Con questa mostra – commentano il Sindaco Gian Paolo Cabella e l’Assessore alla Cultura Andrea Sisti – la Città di Novi Ligure rende omaggio a un maestro riconosciuto ed esempio da seguire. Le tele documentano un lungo cammino nel colore, traccia inconfondibile di una vita dedicata all’arte che oggi proietta nel futuro il proprio messaggio. Un evento di cui la città è particolarmente orgogliosa e che deve alla grande sensibilità e amicizia di Alberto Boschi».

«Tutte le opere – spiega la curatrice Chiara Vignola – sono state scelte in accordo con Boschi. Per la prima volta dopo molti anni, inoltre, l’artista ha accettato di esporre due lavori che ormai erano nel suo studio in modo permanente: “Per Mahler”, realizzata per la sinfonia nr. 5 del compositore, ovvero Morte a Venezia, e “Per Alessandria”, opera realizzata nel 1994 in occasione dell’alluvione che devastò la città».

La mostra di Boschi è la prima ad essere inaugurata dopo il periodo della pandemia. L’ultima esposizione ospitata al Museo dei Campionissimi risale al mese di novembre del 2019, vale a dire la presentazione del restauro della Maestà dell’oratorio della Trinità. Ora la statua è stata riallestita in un’altra ala, separata dall’allestimento in corso, ma visibile per i visitatori passando dalla sala dei Tesori Sacri.

Alberto Boschi è nato a Genova, nel 1935. Vive e lavora a Capriata d’Orba (AL).
Ha frequentato i corsi internazionali di tecnica dell’incisione all’Istituto d’Arte di Urbino sotto la guida di Renato Bruscaglia. Inizia ad esporre nel 1954, e dal 1960 è presente con continuità a numerose mostre collettive, a livello regionale e nazionale, sia di pittura che di grafica. Nel 2002 esegue quattro grandi quadri per il Salone delle feste della M/N “La Superba”, Grandi Navi Veloci del Gruppo Grimaldi.
È presente nel “Dizionario degli artisti liguri (1991 e 2001)” a cura di G. Beringheli.
Fa parte dell’Associazione Incisori Liguri dal 1989. Nel 2003, invitato alla II Triennale di grafica di Chieri, espone in Scozia a Glasgow e Edinburgh nel 2004. È presente nel Repertorio degli incisori italiani (Ed. Faenza) I, II, III, IV, V, VI. Sue incisioni presso il Gabinetto delle Stampe Antiche e Moderne di Bagnacavallo (RA) e del Museo Civico di Alessandria.